Un Sogno, un Bambino

+-+-

Contattaci

Argomenti recenti+-

Infertilità maschile: uno dei problemi legati alla difficoltà di una gravidanza da admin
Ottobre 13, 2020, 03:12:55 pm

Fecondazione assistita, donare ovuli oggi in Italia è possibile ma nessuno lo fa da admin
Ottobre 08, 2020, 04:12:12 pm

L’endometrio nella fecondazione assistita da raimondoelena
Ottobre 29, 2019, 01:51:20 pm

Clinica Stellart opinioni da chiara
Ottobre 29, 2019, 01:47:53 pm

Incinta grazie alla clinica Ferticentro da alessia
Maggio 17, 2019, 09:27:26 am

Una testimonianza di uno dei nostri associati sulla clinica Ferticentro da admin
Aprile 01, 2019, 01:57:23 pm

Precisazioni e particolarità della clinica FERTICENTRO da admin
Maggio 17, 2018, 06:02:55 pm

Tariffe speciali accordate da Ferticentro ai soci di "Un Sogno, Un Bambino" da admin
Maggio 17, 2018, 06:01:22 pm

Sito italiano della clinica in partenariato Ferticentro da admin
Maggio 17, 2018, 05:57:09 pm

La “Beta Hcg” –è l'ormone della gravidanza da admin
Maggio 15, 2018, 03:50:40 pm

La fertilità potrebbe ripartire grazie ad una sostanza estratta da cell vegetali da admin
Maggio 15, 2018, 03:44:02 pm

Focus sull’endometriosi da admin
Maggio 02, 2018, 04:27:13 pm

frutta e verdure per la buona salute vostra?Rischiate di diventare in fertili! da admin
Aprile 19, 2018, 11:18:32 am

Gli spermatozoi “fiutano” l’ovocita. Una scoperta italiana da admin
Marzo 15, 2018, 05:01:14 pm

Gli spermatozoi “fiutano” l’ovocita. Una scoperta italiana da admin
Marzo 15, 2018, 05:00:43 pm

condizioni di accesso al dono di ovociti e trattamenti di PMA in Repubblica Ceca da admin
Febbraio 28, 2018, 11:15:17 pm

Sito italiano della clinica in partenariato Stellart da admin
Febbraio 28, 2018, 10:59:15 pm

pagina Facebook da admin
Ottobre 10, 2017, 12:38:58 pm

Benvenuti nel nostro forum. Come utilizzarlo ? da admin
Ottobre 10, 2017, 12:33:27 pm

La legge 40 del 2004 in Italia: domande e risposte da admin
Agosto 09, 2017, 02:55:23 pm

Reti sociali

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - admin

Pagine: [1] 2
1
Secondo uno studio è stato dimostrato che l’infertilità riconosce per il 30-40% una causa maschile, per il 30-40% una patologia femminile, per il 20% un problema di entrambi e per il restante 10-20% una causa sconosciuta.
L’infertilità maschile non è considerata una sindrome omogenea e ben definita ed essa può essere determinata da cause: pretesticolari (mancata o ridotta produzione spermatica da inadeguata secrezione gonadica), testicolari (patologie primitive del testicolo), post-testicolari (da ostacolato trasporto lungo le vie spermatiche, da disturbi dell’eiaculazione, da alterata biofunzionalità nemaspermica).
Tra gli altri fattori che incidono negativamente sulla fertilità maschile dobbiamo ricordare: fumo, inquinamento, esposizione a sostanze tossiche, abuso di alcol e uso di droghe. La diagnostica dell’infertilità maschile segue un iter specifico standardizzato rappresentato da:- Anamnesi e valutazione del fattore femminile- Esame obiettivo- Esame del liquido seminale- Ecocolordoppler scrotale - Ecografia transrettale della prostata, vescicole seminali- Esami ematologici- Diagnostica genetica- Esami citologici e colturali su secreto prostatica- Diagnostica invasiva.L’esame fondamentale risulta essere la valutazione dei caratteri qualitativi e quantitativi dello sperma ossia lo spermiogramma.

Quali possono essere le cause della sterilità maschile?
L'infertilità maschile può avere diverse cause e la ricerca scientifica sta ancora indagando su alcune ancora oscure, come quelle genetiche. Cause genetiche: quando si presenta una ridotta produzione degli spermatozoi generalmente la causa è da imputare a uno sviluppo imperfetto dei testicoli. Le cause sono la produzione insufficiente di spermatozoi oppure la natura qualitativamente alterata degli spermatozoi (per ridotta motilità, alterata morfologia, DNA danneggiato) che ostacolano il concempimento.

Quali sono le cause della sterilità?
Malattie sistemiche, fattori nutrizionali, abitudini di vita: cause ipotalamiche-ipofisarie (Sindrome di Kallmann, iperprolattinemia, ipopituitarismo, Sindrome di Cushing) diabete mellito, disordini della tiroide, malattie delle ghiandole surrenali, malattie epatiche o renali.

Quali esami fare per la fertilità maschile?
Lo Screening Fertilità Uomo Base include il dosaggio degli ormoni FSH, LH e testosterone, coinvolti nel processo di spermatogenesi e maturazione degli spermatozoi, Inibina B, indicatore di spermatogenesi, l'analisi del liquido seminale (spermiogramma), esame delle caratteristiche chimico-fisiche, e la spermiocoltura

Cosa fare in caso di sterilità maschile?
Qualora l'infertilità sia determinata da varicocele, ostruzioni, infezioni e disfunzione erettile, è necessario correggere queste cause. Nei primi due casi la correzione avviene tramite interventi chirurgici, mentre in caso di infezioni efficaci sono le terapie a base di antibiotici e di antinfiammatori

In cosa consiste lo spermiogramma?
In particolare, lo spermiogramma analizza il numero di spermatozoi dotati di movimento flagellare su un campione di non meno di 200 spermatozoi. Viene, quindi, definita normale una percentuale di spermatozoi superiore al 32% con motilità progressiva, in caso contrario si parla di astenozoospermia.

A cosa serve l'esame Spermiocoltura?
La spermiocoltura è un'indagine utile per individuare le infezioni a carico degli organi in cui scorrono lo sperma e il liquido seminale, ovvero: la prostata, le vescicole seminali, l'epididimo e l'uretra (*).

Quanto dura la fertilità maschile?
Questo è il motivo principale per cui il periodo più indicato per il concepimento va dai 20 ai 30 anni circa, con un primo calo della fertilità intorno ai 32 anni e un secondo dopo i 37, mentre negli anni che precedono la menopausa, le possibilità di avere un bambino sono pari a 0

Quando lo spermiogramma non va bene?
Uno scarso volume spermatico potrebbe indicare un numero di spermatozoi troppo basso per fecondare l'ovocita. Anche un volume eccessivo dell'eiaculato potrebbe essere negativo, causando una diluizione della quantità di spermatozoi presenti. L'aspetto dello sperma dovrebbe essere grigio opalescente.

Come aumentare la fertilità di un uomo?
- adottare una dieta alimentare ricca di vegetali e cibi che sono fonte di acidi grassi essenziali, l'Omega 3, detti grassi buoni. Sono ad esempio pesce azzurro, olio evo, semi, frutta secca;
 - intensificare l'attività sessuale per aumentare la produzione di spermatozoi;
 - assumere integratori specifici


2
La fecondazione eterologa in Italia è stata permessa solo dal 2014. Purtroppo chi desidera usufruirne arranca ancora tra liste di attesa e assenza di donatori. Questo tipo di fecondazione è cresciuta in Italia del 120%, ma purtroppo 9 gameti su 10 arrivano dall'estero.
Anche dopo il 2014 oltre 7000 italiani si sono recati all'estero per usufruire di ovodonazione perché le liste di attesa sono troppo lunghe e esistono delle differenze inspiegabili tra una regione e l'altro.
Condivido volentieri questi articoli che rendono l'idea sulla situazione nel nostro Paese. La soluzione esiste ma purtroppo bisogna andare all'estero.
https://www.corriere.it/salute/cards/fecondazione-assistita-donare-ovuli-oggi-possibile-ma-italia-quasi-nessuno-fa/problematiche.shtml
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/04/fecondazione-eterologa-cresce-del-120-ma-litalia-e-in-ritardo-di-dieci-anni-e-9-gameti-su-10-arrivano-dallestero/4940960/

3
Buongiorno a tutti ,io sono Fabio e la moglie e' Sonia,volevo consigliare a tutte le coppie in cerca di un bambino l iscrizione all associacione un sogno e un bambino,e adesso vi raccontero' in breve il nostro motivo e vi daro' indicazioni in caso voleste seguire il nostro percorso.
Da luglio 2018 ho cercato vari centriper provare ad avere un bambino con ovuli donati in Italia ,Spagna ,Portogallo ,Svizzera ecc..,in questa giungla dove cominci  a ricevere chiamate a go go tipo call center c'e ne stata una in particolare in cui mi sono sentito in sintonia ed era la Ferticentro la quale si trova a Coimbra in Portogallo.Dico la verita' ho cercato di scartare chi pretendeva oltre il mio budget , e questa mi sembrava in linea con cio' che volevo spendere,quindi dopo esserci sentiti varie volte per telefono ho deciso prima di spendere dei soldi di prendere un volo e andare a visitare la clinica di persona  a novembre ,prendendomi 3 giorni.Non sapendo il portoghese e nemmeno l 'inglese e' stata dura arrivarecmq ce lo fatta e , a chi volesse posso dare le dritte e le informazioni che servono pere arrivare in tranquillita'.
Arrivati al centro abbiamo fatto una visita per vedere se si poteva fare la Fivet , la dottoressa ha fatto una simulazione e per lei non c'era problema sulla riuscita ,poi abbiamo fatto un colloquio per parlare dei costi e qui viene il bello  : allora sarebbero stati 5.500 piu ' 400 per le medicine alla donatrice , piu' un altri 500 per il congelamento degli ovuli da pagare anche dopo il tranfer ,quindi nel breve 5.900  e poi 500,pero' ci hanno anche illustrato una seconda opzione infatti inscrivendoci in Italia all associazione un sogno e un bambino ci sarebbe stato dato un codice da girare a loro e a quel punto noi avremmo dovuto pagare 4680  piu le visita di 200 fatta in questo giorno e la donazione di sperma mia 100, quindi non sapendo bene se riuscivo ad iscrivermi nel dubbio ho firmato tutti i fogli sia per il primo che per il secondo caso,ho pagato subito la visita e la donazione di sperma .Non preoccupatevi avete tutto il tempo un traduttore con voi gentilissimo ,un grande Emilio che vi spiega alla perfezione e vi segue per poi quando tornate in Italia.
Tornato in Italia mi sono iscritto ,ho ricevuto il codice, lo ho inviato alla clinica ,e ho pagato ,poi nei giorni seguenti ho pagato altri 200 euro per una colla che aiuta gli ovuli a rimanere attaccati ,e' una miglioria che ti da'il 5 % in piu' di possibilita'.Dopo poco tempo avevano gia ' gli embrioni pronti e a gennaio dopo aver seguito una terapia di 20 giorni dall ultima mestrazione abbiamo fatto il transfer, adesso la moglie e' incinta di 13 settimane,felicissimi....vi auguro a tutti voi il percorso migliore e prendete in considerazione l 'associazione perche' ne vale la pena.
Da approfittare per chi vuole andare li vicino c'e Fatima e ad un ora di auto c'e l'oceano.per chi desidera info su come muoversi  mi puo' contattare.

Sito web della clinica   https://www.ferticentro.it/it/





4

Buongiorno a tutti ,io sono Fabio e la moglie e' Sonia,volevo consigliare a tutte le coppie in cerca di un bambino l iscrizione all associacione un sogno e un bambino,e adesso vi raccontero' in breve il nostro motivo e vi daro' indicazioni in caso voleste seguire il nostro percorso.
Da luglio 2018 ho cercato vari centriper provare ad avere un bambino con ovuli donati in Italia ,Spagna ,Portogallo ,Svizzera ecc..,in questa giungla dove cominci  a ricevere chiamate a go go tipo call center c'e ne stata una in particolare in cui mi sono sentito in sintonia ed era la Ferticentro la quale si trova a Coimbra in Portogallo.Dico la verita' ho cercato di scartare chi pretendeva oltre il mio budget , e questa mi sembrava in linea con cio' che volevo spendere,quindi dopo esserci sentiti varie volte per telefono ho deciso prima di spendere dei soldi di prendere un volo e andare a visitare la clinica di persona  a novembre ,prendendomi 3 giorni.Non sapendo il portoghese e nemmeno l 'inglese e' stata dura arrivarecmq ce lo fatta e , a chi volesse posso dare le dritte e le informazioni che servono pere arrivare in tranquillita'.
Arrivati al centro abbiamo fatto una visita per vedere se si poteva fare la Fivet , la dottoressa ha fatto una simulazione e per lei non c'era problema sulla riuscita ,poi abbiamo fatto un colloquio per parlare dei costi e qui viene il bello  : allora sarebbero stati 5.500 piu ' 400 per le medicine alla donatrice , piu' un altri 500 per il congelamento degli ovuli da pagare anche dopo il tranfer ,quindi nel breve 5.900  e poi 500,pero' ci hanno anche illustrato una seconda opzione infatti inscrivendoci in Italia all associazione un sogno e un bambino ci sarebbe stato dato un codice da girare a loro e a quel punto noi avremmo dovuto pagare 4680  piu le visita di 200 fatta in questo giorno e la donazione di sperma mia 100, quindi non sapendo bene se riuscivo ad iscrivermi nel dubbio ho firmato tutti i fogli sia per il primo che per il secondo caso,ho pagato subito la visita e la donazione di sperma .Non preoccupatevi avete tutto il tempo un traduttore con voi gentilissimo ,un grande Emilio che vi spiega alla perfezione e vi segue per poi quando tornate in Italia.
Tornato in Italia mi sono iscritto ,ho ricevuto il codice, lo ho inviato alla clinica ,e ho pagato ,poi nei giorni seguenti ho pagato altri 200 euro per una colla che aiuta gli ovuli a rimanere attaccati ,e' una miglioria che ti da'il 5 % in piu' di possibilita'.Dopo poco tempo avevano gia ' gli embrioni pronti e a gennaio dopo aver seguito una terapia di 20 giorni dall ultima mestrazione abbiamo fatto il transfer, adesso la moglie e' incinta di 13 settimane,felicissimi....vi auguro a tutti voi il percorso migliore e prendete in considerazione l 'associazione perche' ne vale la pena.
Da approfittare per chi vuole andare li vicino c'e Fatima e ad un ora di auto c'e l'oceano.per chi desidera info su come muoversi  mi puo' contattare.

Sito web della clinica   https://www.ferticentro.it/it/





5
La clinica è situata a Coimbra, tra Porto e Lisbona, e di accesso facile.

Per l'eterologa, la clinica possiede un'ampia scelta di donatrici selezionate, di ogni origine etnica.

L'età massima per poter beneficiare di un trattamento di PMA presso FERTICENTRO,  è di 49 anni per le donne e di 60 anni per gli uomini.
 
Durante la vs permanenza sul posto, non vi dovete preoccupare, la clinica è pronta a prendervi all'aeroporto e può prenotarvi  una sistemazione secondo la vs scelta: hotel, appartamento od altro ad un prezzo ragionevole.
Usufruirete pure di una coordinatrice che parla italiano che vi aiuterà durante il vs soggiorno. L'associazione "Un Sogno, Un Bambino" è pure presente se necessario.

http://www.ferticentro.pt/it/

 

6
Tariffe agevolate accordate da Ferticentro ai soci di "Un Sogno, Un Bambino"

La clinica FERTICENTRO specializzata in PMA e specificamente nella PMA eterologa, ha consentito delle tariffe ridotte molte interessanti per i membri dell'Associazione "Un Sogno, Un Bambino".
La tariffa proposta è di 4680 euro invece di 6380 euro, sia una riduzione di 1670 euro!

nelle tariffe sono inclusi:

-Valutazione clinica e proposta di percorso da seguire
- Appuntamento dal ginecologo
 -Valutazione e trattamento della donatrice di ovociti
 -FIV e coltura embrionale
- Transfer degli embrioni
- Congelamento degli embrioni soprannumerari per 6 mesi

Per maggiori informazioni, visitate il sito http://www.ferticentro.pt/it/un-sogno-un-bambino/

7
Ecco il sito in italiano della clinica Ferticentro http://www.ferticentro.pt/it/ che ha stabilito un partenariato con la ns  Associazione.

Ferticentro è una clinica specializzata in procreazione medicalmente assistita ultra-moderna dotata di materiale medico di alta tecnologia.
Sono possibili tutti i trattamenti contro l'infertilità e i loro risultati sono eccellenti: oltre il 70% di successo per le gravidanze con ovodonazione.
Questa clinica utilizza pure la procedura "Cryotech" per la vetrificazione degli embrioni congelati, questa procedura permette di ottenere la stessa percentuale di gravidanza ottenuta con embrioni od ovociti freschi (+ del 70%).
La legge portoghese in materia di PMA permette pure alle donne sole o in coppia, di poter accedere a qualsiasi tipo di trattamento, incluso l'ovodonazione.

8
COME TI SENTI OGGI ? / La “Beta Hcg” –è l'ormone della gravidanza
« il: Maggio 15, 2018, 03:50:40 pm »
La “Beta Hcg” –è l'ormone della gravidanza
La presenza nel sangue e nelle urine di Beta HCG è indicativa dell'avvenuto concepimento e dell'inizio della gravidanza e viene rivelata sia dagli esami del sangue sia dagli stick di gravidanza.

LA FUNZIONE DELLE BETA HGC

In seguito al concepimento, ci vorrà circa 7 giorni perché l'ovulo fecondato raggiunga l'utero per annidarvisi nella sua parete. Contare in tutto 14 giorni dalla fecondazione.
La Beta HCG (Gonadotropina Corionica Umana) viene prodotto intorno al 21°/22° giorno del ciclo (base ciclo di 28 giorni) e il suo compito è di stimolare il corpo luteo ad aumentare la produzione di progesterone  in modo da permettere un buon annidamento dell'ovulo e in seguito la formazione della placenta e il nutrimento del bambino.
La Beta HCG aumenta in modo esponenziale per tutto il 1° trimestre fino ad assestarsi a un valore stabilito intorno alla dodicesima settimana, 1° fase della gestazione raggiunta.

 BETA HCG: L'ORMONE DELLA GRAVIDANZA

Ecco perché la Gonadotropina Corionica viene comunemente definita ormone della gravidanza. Basandosi sui dosaggi della tabella sotto è possibile sia:
•   Concludere all'avvenuto concepimento, sia conoscere a quante settimane di gestazione siamo, sia di supporre la presenza di una gravidanza gemellare.
Una crescita regolare, poi, nel corso di tutto il primo trimestre è segnale di un buon proseguimento della gestazione.
TABELLA DELLA HCG


 
Fonte: Alessia Altavilla

9
Secondo uno studio coordinato da C. Foresta dell’Università di Padova è stato dimostrato l’efficacia di una sostanza che riesce a stimolare sia l’ovulazione nella donna (durante la PMA), sia la produzione e la maturazione degli spermatozoi.
Questa sostanza viene ricavata da cellule vegetali, Nicotiana Benthamiana indotte a produrre follitropina umana, possono produrre l’FSH (ormone follitropina), con una tecnologia chiamata DNA ricombinante.

La caratteristica dei farmaci sviluppati su base vegetale, è quella di avere costi inferiori, con la  stessa efficacia e maggiore sicurezza. , rispetto ai prodotti biotecnologici estratti da microorganismi o cellule animali, o da purificazione dell’urina umana femminile.

fonte: http://www.italiasalute.it

10
COME TI SENTI OGGI ? / Focus sull’endometriosi
« il: Maggio 02, 2018, 04:27:13 pm »

Il sabato 24 marzo scorso c’è stato la “Marcia Mondiale contro l’Endometriosi” per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa patologia che è ancora poco riconosciuta.

Secondo il Chirurgo Ginecologo Gianluca Benassi l’endometriosi, che colpisce circa il 10% della popolazione femminile in età fertile ed è una malattia cronica.
Cos’è “L’endometrio”? E’ il tessuto che riveste le pareti interne dell’utero, formata da cellule e mucosa. Quando questi due componenti si spostano fuori sede (ovaio, tube, vagina, vescica o addirittura nell’intestino) può insorgere questa patologia». La sintomatologia è estremamente variabile che va da “fortissimi dolori mestruali, dolore durante l’atto sessuale, dolori pelvici e addominali e dolore a urinare o a defecare” costringendo molte donne a letto. A volte obbliga la donna a rinunciare all’attività sportiva e a quella sessuale, con implicazioni sociali e psicologiche pesanti. Sembra che la causa più accreditata sia dovuta alla mestruazione retrograda, cioè alla risalita di piccole quantità di sangue mestruale contenenti cellule endometriali in altre sedi corporee. Giocano un ruolo importante anche l’eredità e la genetica».

Non esiste una cura “standard”: in genere i trattamenti sono quasi tutti ormonali o paraormonali e mirano a mettere a riposo il tessuto dell’endometrio -a base di progesterone, oppure prescrizione della pillola contraccettiva- i quali possono però portare con sé degli effetti collaterali (secchezza genitale, i disturbi dell’umore e della pelle. L’endometriosi può causare infertilità se la malattia non è diagnosticata, viene sottovalutata e non trattata per anni. L’endometriosi ed ora riconosciuta nei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) del 2017, come malattia cronica invalidante e dà diritto all’esenzione. Informarsi presso l’ASL di vostra città.

source https://www.ok-salute.it/diagnosi-e-cure/endometriosi-tutto-quello-che-ce-da-sapere/

11
Mangiate frutta e verdure per la buona salute vostra?

Rischiate di diventare infertili!

E’ ciò che viene fuori da un’indagine della rivista  ”JAMA Internal Medicine” eseguita da ricercatori della Harvard su donne dai 18 ai 45 anni presso il Massachusetts General Hospital. Secondo questa ricerca, le donne che mangiavano più di 2 porzioni di frutta e verdura contenenti alti livelli di pesticidi hanno il 18% in meno di probabilità di iniziare una gravidanza e una probabilità maggiore del 26% di avere un aborto spontaneo! I prodotti che contenevano un tasso maggiore di pesticidi erano fragole, pesche, spinaci e peperoni. Invece quelli che ne contenevano meno erano avocado, cipolle, prugne secche, mais e succo d’arancia. Non crediamo che i pesticidi vengono meno usati in Italia!

E’ dunque primordiale consumare frutta e verdura in modo consapevole, bio di preferenza ed è fondamentale saper bene leggere le etichette ed imparare ad interpretarle. Un piccolo esercizio salvatore!

12
Gli spermatozoi “fiutano” l’ovocita. Una scoperta italiana apre la strada al trattamento della sterilità

Roma, 16 gennaio 2018 Molecole olfattive – come quelle presenti nel naso – dello spermatozoo fondamentali per la fecondazione. La scoperta è frutto del lavoro di esperti dell’Università Cattolica, della Fondazione Policlinico “A. Gemelli” di Roma e dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI” pubblicato sulla rivista “Frontiers in Endocrinology”. Alcuni maschi sterili sono privi di queste “molecole naso” nei propri spermatozoi.

Ricercatori e medici dell’Università Cattolica, sede di Roma e della Fondazione Policlinico “A. Gemelli” hanno scoperto che gli spermatozoi possiedono numerosi recettori olfattori simili a quelli contenuti nella mucosa olfattiva del naso e sono capaci di “odorare” e distinguere gli odori. Questi recettori, presenti sulla superficie dello spermatozoo, svolgono un importante ruolo nel processo di fecondazione dell’ovocita.

È il risultato dello studio coordinato dal prof. Alfredo Pontecorvi, Direttore dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI” – ISI e dell’Area di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo del Policlinico “A. Gemelli” di Roma, recentemente pubblicato sulla rivista scientifica “Frontiers in Endocrinology”.

I recettori olfattori sono in sedi differenti rispetto alla mucosa olfattiva e hanno un ruolo nell’attivazione dello spermatozoo a fecondare l’ovocita.

“Nel nostro studio, abbiamo identificato ben otto differenti recettori olfattori presenti come frammenti nel liquido seminale e sulla superficie dello spermatozoo, nei tubuli seminiferi del testicolo e nell’epididimo. Questi recettori hanno un ruolo fondamentale poiché essi consentirebbero allo spermatozoo di ‘fiutare’ le sostanze chimiche rilasciate dall’ovocita e di dirigersi verso di esso allo scopo di fecondarlo”, aggiunge Pontecorvi, Professore Ordinario di Endocrinologia all’Università Cattolica.

“I recettori olfattori degli spermatozoi intervengono anche nel processo di maturazione dello spermatozoo stesso, e dunque diventano nuovi attori nella rete di molecole destinate alla regolazione della spermatogenesi”, aggiunge il Dott. Giuseppe Grande, Andrologo dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI”-ISI.

Fonte :INSALUTENEWS.IT

13
Gli spermatozoi “fiutano” l’ovocita. Una scoperta italiana apre la strada al trattamento della sterilità

Roma, 16 gennaio 2018 Molecole olfattive – come quelle presenti nel naso – dello spermatozoo fondamentali per la fecondazione. La scoperta è frutto del lavoro di esperti dell’Università Cattolica, della Fondazione Policlinico “A. Gemelli” di Roma e dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI” pubblicato sulla rivista “Frontiers in Endocrinology”. Alcuni maschi sterili sono privi di queste “molecole naso” nei propri spermatozoi.

Ricercatori e medici dell’Università Cattolica, sede di Roma e della Fondazione Policlinico “A. Gemelli” hanno scoperto che gli spermatozoi possiedono numerosi recettori olfattori simili a quelli contenuti nella mucosa olfattiva del naso e sono capaci di “odorare” e distinguere gli odori. Questi recettori, presenti sulla superficie dello spermatozoo, svolgono un importante ruolo nel processo di fecondazione dell’ovocita.

È il risultato dello studio coordinato dal prof. Alfredo Pontecorvi, Direttore dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI” – ISI e dell’Area di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo del Policlinico “A. Gemelli” di Roma, recentemente pubblicato sulla rivista scientifica “Frontiers in Endocrinology”.

I recettori olfattori sono in sedi differenti rispetto alla mucosa olfattiva e hanno un ruolo nell’attivazione dello spermatozoo a fecondare l’ovocita.

“Nel nostro studio, abbiamo identificato ben otto differenti recettori olfattori presenti come frammenti nel liquido seminale e sulla superficie dello spermatozoo, nei tubuli seminiferi del testicolo e nell’epididimo. Questi recettori hanno un ruolo fondamentale poiché essi consentirebbero allo spermatozoo di ‘fiutare’ le sostanze chimiche rilasciate dall’ovocita e di dirigersi verso di esso allo scopo di fecondarlo”, aggiunge Pontecorvi, Professore Ordinario di Endocrinologia all’Università Cattolica.

“I recettori olfattori degli spermatozoi intervengono anche nel processo di maturazione dello spermatozoo stesso, e dunque diventano nuovi attori nella rete di molecole destinate alla regolazione della spermatogenesi”, aggiunge il Dott. Giuseppe Grande, Andrologo dell’Istituto Scientifico Internazionale “Paolo VI”-ISI.

Fonte :INSALUTENEWS.IT

14
Promemoria delle condizioni di accesso al dono di ovociti e trattamenti di PMA in Repubblica Ceca

- La ricevente deve avere meno di 49 anni
- La ricevente deve avere un partner maschile ( non è richiesta la durata minima di convivenza o di matrimonio)
- Doppia donazione (ovociti e sperma) è possibile con l'accordo del partner maschile.

e basta!

Per qualsiasi domanda, contattateci o lasciate un messaggio in questo Forum.

15
CLINICA "STELLART" / Sito italiano della clinica in partenariato Stellart
« il: Febbraio 28, 2018, 10:59:15 pm »
Qui il sito web in italiano della clinica in partenariato Stellart,

http://www.stellart-clinic.cz/it/

sita a Teplice in Repubblica Ceca.

Tutti i trattamenti di PMA sono possibili, incluso il dono di ovociti freschi con delle tariffe vantaggiose per i soci dell'associazione.

Se avete domande a proposito di questa clinica, la potete contattare direttamente oppure contattare la nostra associazione via mail o telefono, oppure lasciare un messaggio in questo Forum.

Pagine: [1] 2

Utente+-

Benvenuto, Visitatore.
Per favore effettua il login oppure registrati.
 
 
 
Password dimenticata?

Cliniche partner

Facebook


Powered by EzPortal